Italian English French German Russian Spanish

Pietro Giacomello

Poesia di Pietro Giacomello impressa nel secolo XVI, che si conserva nella Biblioteca di S. M.
Porta per titolo:

«Opera nuovamente lata. Al nome de lo eterno Idio e in laude del n.ro Illustrissimo Ducha de Savoya che Dio mantegna: et de li soy signori subíecti e de le terre sue del Piemonte.»

Composta p. Maestro Pietro Jacomello De Cherio o vero nominato Lo infelice Ghinghelinghino.
Consta di settantanove ottave precedute da quattro versi a come introduzione ed accompagnate tutte dal ritornello «El Piemonte el primo fiore» .

Per conservare il carattere di originalità di questa poesia non se ne è corretta la grammatica

El Piemonte el primo fiore.

Epaese el primo fiore
   Ritrovo che le el piemonte
   Cum le terre a questo iuncte
   Che Sauoya e lor signore.
      El piemonte el primo fiore.
Ho cercato per el mondo
   Li paesi cum gran cura
   Ho guardato a tondo a tondo
   Non ritrovo tal pianura
   De beleza oltra mesura
   El se vede apertamente
   De richeze le potente
   He de scientia si fa honore.
      El Piemonte el primo fiore.
L'excelente e Illustrissimo
   De Savoya Duca Carlo
   E signore perfectissimo
   Del paese de che io parlo
   Qual signor per honorarlo
   Del mio pocho e basso ingegno
   Prego el re del alto regno
   Che mi voglia aprir il core.

 bottone leggi tutto

.